Nei giorni scorsi, Prodi ha lanciato un appello a esporre il 21 marzo le bandiere dell’Europa e dell’Italia sulle finestre di case e uffici, in vista delle elezioni europee di maggio, sempre più cruciali per il futuro dell’Unione.
“Sentivo il bisogno di un momento che scaldasse i cuori e che non fosse di parte, perché l’Europa è di tutti gli italiani” ha detto l’ex premier e presidente della Commissione Ue Romano Prodi. “ I gruppi dirigenti politici, economici, intellettuali hanno pensato che l’Europa fosse stata conquistata una volta per tutte. Invece non era così. E questa errata convinzione ha messo a rischio la democrazia liberale in alcuni paesi”.
La data del 21 marzo è stata scelta in quanto inizio della primavera e festa di San Benedetto, patrono d’Europa.
Come tutto il PD, il Circolo di Grottaferrata aderisce all’iniziativa : giovedì la nostra sede sarà aperta dalle 10 alle 12 ed esporremo la bandiera europea.
Come ha detto Zingaretti durante la sua relazione in Assemblea, “Solo la sovranità europea difende la sovranità italiana”.
Difendere il progetto di un’Europa unita, tuttavia, non vuol dire non rendersi conto della necessità di adeguare il progetto ai cambiamenti in atto.
Sempre riprendendo le parole di Zingaretti “serve un programma per democratizzare l’Europa, mettendo al centro la funziona del Parlamento, superando il metodo intergovernativo che blocca tutto, puntando a eleggere direttamente il Presidente della Commissione Europea”.
La lista unitaria per l’Europa parte dalla consapevolezza che l’Europa si salva se cambia.
Il voto di maggio sarà fondamentale per salvare e cambiare l’Europa!