Vivendo fortunatamente in uno Stato democratico, pensavamo di non dover più assistere ad episodi di squadrismo fascista. Eppure ieri pomeriggio, a Grottaferrata, è accaduto qualcosa di molto grave e preoccupante per i cittadini tutti, per l’intera collettività: un gruppo di aderenti a CasaPound ha interrotto con prepotenza la riunione di Consiglio comunale in corso, per avanzare un’assolutamente pretestuosa protesta contro le deliberazioni assunte dalla Giunta in materia di SPRAR!

La Democrazia (con la D maiuscola) si basa prima di tutto sul rispetto delle regole, perché la libertà individuale – tutti lo dovrebbero sapere – si deve fermare dove inizia il diritto dell’altro e/o degli altri; in secondo luogo la Democrazia si fonda sul rispetto delle Istituzioni liberamente elette dai cittadini proprio per occuparsi della cosa pubblica.

Chi non rispetta le regole e le Istituzioni si pone fuori e contro il patto sociale che unisce le società democratiche ed evolute, si pone contro la legge, compie atti illegali e come tali da perseguire e punire. Per questo il Partito Democratico di Grottaferrata, con la solidarietà dell’intero PD, farà tutto quanto necessario e possibile per difendere la nostra istituzione comunale e quindi tutti i cittadini di Grottaferrata da ogni attacco e da ogni tentativo di riportare la Storia indietro verso tempi tristemente noti!

E questo lo faremo con tutte le forze politiche e le associazioni civili che si fondano su un progetto di vera democrazia: insieme possiamo essere più forti ed efficaci.

Insieme e dalla parte della gente!