Emiliano Minnucci, Roma 2 gen – “La trasparenza e l’onesta’ dei grillini sta letteralmente affogando nelle acque gestite da Acea. Assunzioni a chiamata diretta per un turnover ingiustificato e sperequativo che, se da una parte relega in un cantuccio i vecchi dirigenti di Piazzale Ostiense, dall’altra spiana la strada ai fans pentastellati affamati di remunerazioni d’oro.

Tra il Campidoglio e Palazzo Valentini, sede della Citta’ Metropolitana, i grillini hanno messo in piedi un vero e proprio ufficio di collocamento con l’intento di piazzare i propri militanti fregandosene di competenze, capacita’ e policy aziendali. Evidentemente per Virginia Raggi e Roberta Lombardi i curriculum sono semplici pezzi di carta da utilizzare per accendere il fuoco di casa. D’altronde le rigide temperature di questi giorni lo impongono.

Quello che sta accadendo a Piazzale Ostiense e’ una cosa gravissima che merita di essere approfondita in tutte le sedi, anche quelle giudiziarie. Altro che prima Repubblica: con i grillini nelle istituzioni stiamo assistendo ad una vera e propria scalata alla poltrona. Alla faccia dei cittadini”.